Polizia di stato http://webamail.avvocatomichelebonetti.it Sat, 22 Feb 2020 03:51:03 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it IL T.A.R. DEL LAZIO ACCOGLIE IL RICORSO DI ASPIRANTI POLIZIOTTI RITENUTI INIDONEI ALLE PROVE CONCORSUALI. http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/2036-il-t-a-r-del-lazio-accoglie-il-ricorso-di-aspiranti-poliziotti-ritenuti-inidonei-alle-prove-concorsuali http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/2036-il-t-a-r-del-lazio-accoglie-il-ricorso-di-aspiranti-poliziotti-ritenuti-inidonei-alle-prove-concorsuali IL T.A.R. DEL LAZIO ACCOGLIE IL RICORSO DI ASPIRANTI POLIZIOTTI RITENUTI INIDONEI ALLE PROVE CONCORSUALI.

Proseguono gli accoglimenti dinanzi al TAR del Lazio in merito alla procedura volta all’assunzione di 1851 Allievi Agenti. Dopo la nota questione dei soggetti esclusi dalle prove psicofisiche ed attitudinali poiché privi dei nuovi requisiti previsti dalla legge, il Giudice Amministrativo è tornato a pronunciarsi sui giudizi di inidoneità resi dalle Commissioni esaminatrici e, in particolare, su quelli resi all’esito delle prove psicologiche. Ad agire dinanzi al TAR sono stati tre ricorrenti, inizialmente esclusi dalla convocazione alle prove perché in possesso di un’età maggiore ai 26 anni e poi, una volta ottenuta la riammissione grazie al ricorso patrocinato dal nostro studio legale, ritenuti inidonei all’esito delle prove psicoattitudinali.

Il T.A.R. del Lazio, all’esito della camera di consiglio del 6 dicembre, ha accolto anche tali ricorsi e disposto una nuova verificazione medica, da effettuarsi nel contraddittorio delle parti. Il Giudice Amministrativo ha ritenuto che il giudizio espresso dalla Commissione esaminatrice fosse in contrasto con la documentazione medica depositata dai ricorrenti e proveniente da altre strutture sanitarie pubbliche ed ha, per tale motivo, ritenuto necessaria una nuova verifica medica. I ricorrenti avranno, così, la possibilità di sottoporsi ad un altro esame, per dimostrare la propria idoneità psicologica.

Trattasi di un ennesimo provvedimento positivo ottenuto in favore di aspiranti poliziotti, che dapprima sono stati esclusi da un’illegittima disposizione normativa sopraggiunta e poi ritenuti inidonei all’esito di prove non sempre trasparenti.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Polizia di stato Tue, 10 Dec 2019 18:15:37 +0000
IDONEI AL CONCORSO 1851 ALLIEVI AGENTI: IL CONSIGLIO DI STATO RIGETTA GLI APPELLI DEL MINISTERO E CONFERMA IL DIRITTO DEI RICORRENTI A PRENDERE PARTE AL CORSO DI FORMAZIONE. http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/2033-idonei-al-concorso-1851-allievi-agenti-il-consiglio-di-stato-rigetta-gli-appelli-del-ministero-e-conferma-il-diritto-dei-ricorrenti-a-prendere-parte-al-corso-di-formazione http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/2033-idonei-al-concorso-1851-allievi-agenti-il-consiglio-di-stato-rigetta-gli-appelli-del-ministero-e-conferma-il-diritto-dei-ricorrenti-a-prendere-parte-al-corso-di-formazione IDONEI AL CONCORSO 1851 ALLIEVI AGENTI: IL CONSIGLIO DI STATO RIGETTA GLI APPELLI DEL MINISTERO E CONFERMA IL DIRITTO DEI RICORRENTI A PRENDERE PARTE AL CORSO DI FORMAZIONE.

Proseguono gli accoglimenti ottenuti dal nostro studio dinanzi al Consiglio di Stato sulla ormai nota questione relativa allo scorrimento della graduatoria per l’assunzione di 1851 Allievi Agenti della Polizia di Stato.

Per la prima volta il Consiglio di Stato si pronuncia in favore dei ricorrenti idonei, convocati alle prove grazie ai provvedimenti cautelare del TAR del Lazio.

Il Consiglio di Stato, difatti, all’esito della camera di consiglio del 5 dicembre scorso, ha rigettato gli appelli del Ministero dell’Interno avverso le ordinanze del TAR del Lazio che hanno disposto l’ammissione al corso di formazione per i ricorrenti che, convocati alle prove, avevano ottenuto l’idoneità.

Il massimo organo della Giustizia Amministrativa ha, dunque, confermato l’ammissione dei ricorrenti al corso di formazione, in considerazione del fatto che “nella comparazione degli interessi coinvolti nel presente contenzioso, gli estremi di danno allegati dall’appellante appaiono, allo stato, recessivi a fronte degli interessi della parte appellata”. Il Consiglio di Stato ha proseguito affermando che “le censure dedotte dall’Amministrazione appellante hanno ad oggetto questioni controverse per l’esame delle quali risulta opportuno un approfondimento nella fase di merito, anche con riferimento ai profili di costituzionalità”.

Dunque, il Giudice Amministrativo ha, anche in tale caso, ritenuto prevalenti gli interessi dei nostri ricorrenti ritenuti idonei alle prove, rispetto alle esigenze rappresentate dall’Amministrazione. Allo stesso modo, i Giudici di Palazzo Spada hanno poi nuovamente evidenziato profili di possibile incostituzionalità della norma che ha disposto il cambiamento dei requisiti di ammissione alle prove.

Alla luce di tali pronunce, l’Amministrazione è chiamata ad assumere i provvedimenti necessari al fine di dare esecuzione al disposto giudiziale, ammettendo i ricorrenti idonei a corsi di formazione da predisporre ad hoc ovvero a corsi di formazione riservati ad altre procedure. Valuteremo a tal fine di avanzare diverse tipologie di esecuzione delle misure cautelari (cosiddette ottemperanze). I nostri assistiti riceveranno in ogni caso delle ulteriori informazione nel corso della prossima settimana.

Restano in ogni caso ferme le udienze di merito fissate dinanzi al TAR del Lazio, a partire da aprile 2019, sede in cui l’intera vicenda verrà discussa nel merito, anche in relazione alla questione di legittimità costituzionale sopra citata.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Polizia di stato Fri, 06 Dec 2019 15:15:58 +0000
SCORRIMENTO GRADUATORIA 1851 ALLIEVI AGENTI: IL CONSIGLIO DI STATO RIGETTA GLI APPELLI DEL MINISTERO E CONFERMA L’AMMISSIONE ALLE PROVE DEI NOSTRI RICORRENTI. IL CONSIGLIO DI STATO EVIDENZIA POSSIBILI PROFILI DI INCOSTITUZIONALITA’. http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/2028-scorrimento-graduatoria-1851-allievi-agenti-il-consiglio-di-stato-rigetta-gli-appelli-del-ministero-e-conferma-l-ammissione-alle-prove-dei-nostri-ricorrenti-il-consiglio-di-stato-evidenzia-possibili-profili-di-incostituzionalita http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/2028-scorrimento-graduatoria-1851-allievi-agenti-il-consiglio-di-stato-rigetta-gli-appelli-del-ministero-e-conferma-l-ammissione-alle-prove-dei-nostri-ricorrenti-il-consiglio-di-stato-evidenzia-possibili-profili-di-incostituzionalita SCORRIMENTO GRADUATORIA 1851 ALLIEVI AGENTI: IL CONSIGLIO DI STATO RIGETTA GLI APPELLI DEL MINISTERO E CONFERMA L’AMMISSIONE ALLE PROVE DEI NOSTRI RICORRENTI. IL CONSIGLIO DI STATO EVIDENZIA POSSIBILI PROFILI DI INCOSTITUZIONALITA’.

Proseguono gli accoglimenti ottenuti dal nostro studio sulla ormai nota questione relativa allo scorrimento della graduatoria per l’assunzione di 1851 Allievi Agenti della Polizia di Stato, ma stavolta in secondo grado.

Il Consiglio di Stato, difatti, all’esito della camera di consiglio del 7 novembre scorso, ha rigettato gli appelli del Ministero dell’Interno avverso le ordinanze del TAR del Lazio che hanno disposto l’ammissione alle prove psico-fisiche ed attitudinali dei nostri ricorrenti.

Il massimo organo della Giustizia Amministrativa ha, dunque, confermato l’ammissione dei ricorrenti alle prove successive, in considerazione del fatto che “nella comparazione degli interessi coinvolti nel presente contenzioso, gli estremi di danno allegati dall’appellante appaiono, allo stato, recessivi a fronte degli interessi della parte appellata”. Il Consiglio di Stato ha proseguito affermando che “non sussiste un profilo di pregiudizio grave e irreparabile per l’Amministrazione in relazione al contenuto ed agli effetti dell’ordinanza cautelare gravata, posto che essa si limita alla sola ammissione con riserva alle prove, ferma restando l’esigenza di un adeguato approfondimento nel merito, anche con riferimento ai profili di costituzionalità”.

Dunque, il Giudice Amministrativo ha ritenuto prevalenti gli interessi dei nostri ricorrenti di essere sottoposti alle prove e dimostrare la propria idoneità al servizio, rispetto alle esigenze rappresentate dall’Amministrazione. Allo stesso modo, i Giudici di Palazzo Spada hanno poi evidenziato profili di possibile incostituzionalità della norma che ha disposto il cambiamento dei requisiti di ammissione alle prove.

Alla luce di tali pronunce, l’Amministrazione è chiamata ad assumere i provvedimenti necessari al fine di dare esecuzione al disposto giudiziale, convocando i ricorrenti (non ancora convocati) alle prove successive.

Restano in ogni caso ferme le udienze di merito fissate dinanzi al TAR del Lazio, a partire da aprile 2019, sede in cui l’intera vicenda verrà discussa nel merito, anche in relazione alla questione di legittimità costituzionale sopra citata.

In allegato è possibile rinvenire i provvedimenti resi dal Consiglio di Stato all’esito della camera di consiglio del 7 novembre scorso.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Polizia di stato Mon, 11 Nov 2019 10:28:18 +0000
SCORRIMENTO GRADUATORIA 1851 ALLIEVI AGENTI: IL TAR DEL LAZIO CONFERMA I DECRETI DI AMMISSIONE DEI NOSTRI RICORRENTI IDONEI AL CORSO DI FORMAZIONE. http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/2009-scorrimento-graduatoria-1851-allievi-agenti-il-tar-del-lazio-conferma-i-decreti-di-ammissione-dei-nostri-ricorrenti-idonei-al-corso-di-formazione http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/2009-scorrimento-graduatoria-1851-allievi-agenti-il-tar-del-lazio-conferma-i-decreti-di-ammissione-dei-nostri-ricorrenti-idonei-al-corso-di-formazione SCORRIMENTO GRADUATORIA 1851 ALLIEVI AGENTI: IL TAR DEL LAZIO CONFERMA I DECRETI DI AMMISSIONE DEI NOSTRI RICORRENTI IDONEI AL CORSO DI FORMAZIONE.

Proseguono gli accoglimenti ottenuti dal nostro studio sulla ormai nota questione relativa allo scorrimento della graduatoria per l’assunzione di 1851 Allievi Agenti della Polizia di Stato.

Dopo le plurime pronunce del TAR del Lazio, che ha ammesso centinaia di ricorrenti alle successive prove concorsuali, il Giudice Amministrativo si è pronunciato sul ricorso per motivi aggiunti proposto da tutti i ricorrenti che hanno superato tali prove avverso le convocazioni effettuate dal Ministero in data 13 agosto 2019, che ha escluso dal corso di formazione tutti i candidati con un’età superiore ai 26 anni.

Dopo aver accolto tutti i ricorsi con decreti monocratici, a firma di plurimi Presidenti del TAR del Lazio, il Tribunale Amministrativo Regionale si è pronunciato in sede collegiale, all’esito della camera di consiglio del 25 settembre, confermando i provvedimenti monocratici precedentemente resi.

Il Giudice Amministrativo ha, dunque, confermato l’ammissione dei ricorrenti, risultati idonei alle prove, al corso di formazione, “ferme restando le ragioni di natura organizzativa, didattica ed economica, tali da consigliare alla P.A. di inserire i ricorrenti in un corso ordinario successivo o di attivare un nuovo corso ad hoc”. Alla luce di tali pronunce, l’Amministrazione è chiamata ad assumere i provvedimenti necessari in tempi brevi, al fine di dare esecuzione al disposto giudiziale, considerando che nel PQM le ordinanze sono chiare nel ribadire che il TAR “accoglie l’istanza cautelare e, per l’effetto, ammette con riserva parte ricorrente al corso di formazione”.

Tali autorevoli ordinanze confermano l’orientamento del TAR del Lazio anche nella parte in cui invitano la Pubblica Amministrazione, in questo scenario politico complesso, a riesaminare dal punto di vista amministrativo la situazione, così come già disposto nei nostri precedenti decreti monocratici.

Il TAR del Lazio, infine, ha confermato le date delle udienze di aprile 2020, sede in cui l’intera vicenda verrà discussa nel merito.

Lo studio legale, alla luce di tali rilevanti pronunce, ha indetto una riunione per tutti i ricorrenti, che si terrà presso la nostra sede sita in Roma alla via di San Tommaso d’Aquino, 47, il giorno 11.10.2019 alle ore 15:00.

In allegato è possibile rinvenire alcuni provvedimenti vittoriosi ottenuti dinanzi al TAR del Lazio.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Polizia di stato Fri, 27 Sep 2019 13:54:53 +0000
POLIZIA DI STATO: CON DECRETO IL T.A.R. DEL LAZIO AMMETTE CON RISERVA I RICORRENTI IDONEI A PARTECIPARE AL CORSO DI FORMAZIONE http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1995-polizia-di-stato-con-decreto-il-t-a-r-del-lazio-ammette-con-riserva-i-ricorrenti-idonei-a-partecipare-al-corso-di-formazione http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1995-polizia-di-stato-con-decreto-il-t-a-r-del-lazio-ammette-con-riserva-i-ricorrenti-idonei-a-partecipare-al-corso-di-formazione POLIZIA DI STATO: CON DECRETO IL T.A.R. DEL LAZIO AMMETTE CON RISERVA I RICORRENTI IDONEI A PARTECIPARE AL CORSO DI FORMAZIONE

Con decreto motivato il T.A.R. del Lazio, non solo ammette con riserva i ricorrenti a partecipare al corso di formazione, ma invita per una duplice ragione di deflazione del contenzioso nonché di opportunità, a riesaminare la nostra fattispecie.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, con decreto, ha ritenuto, alla luce del principio della proporzionalità e nella ponderazione degli interessi in conflitto, di assegnare prevalenza all'interesse privato dei nostri ricorrenti disponendo l'ammissione, specifica ed ad personam, di tutti i ricorrenti che hanno superato le prove, a partecipare al corso di formazione.

Trattasi sicuramente di un provvedimento monocratico, da confermarsi in sede collegiale e di ammissione con riserva, tuttavia, tale autorevole pronuncia motiva le proprie ragioni ed è ulteriormente degna di pregio nella parte in cui invita la Pubblica Amministrazione, in questo scenario politico complesso, a riesaminare dal punto di vista amministrativo la situazione.

Ricordiamo che sono ancora aperte le adesioni al ricorso sino al 31 agosto, data di spedizione della raccomandata a/r veloce da anticiparsi mezzo mail, ma per la sola categoria di soggetti con punteggio da 8,750 a 8,250.

Per aderire seguire le istruzioni del seguente link.

Si allegano gli ultimi provvedimenti vittoriosi.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Polizia di stato Mon, 26 Aug 2019 13:55:50 +0000
POLIZIA DI STATO: ENNESIMO ACCOGLIMENTO OTTENUTO DALLO STUDIO SULLA QUESTIONE RELATIVA AL CONCORSO DEGLI ALLIEVI AGENTI DELLA POLIZIA. http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1989-ennesimo-accoglimento-ottenuto-dallo-studio-sulla-questione-relativa-al-concorso-degli-allievi-agenti-della-polizia http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1989-ennesimo-accoglimento-ottenuto-dallo-studio-sulla-questione-relativa-al-concorso-degli-allievi-agenti-della-polizia POLIZIA DI STATO: ENNESIMO ACCOGLIMENTO OTTENUTO DALLO STUDIO SULLA QUESTIONE RELATIVA AL CONCORSO DEGLI ALLIEVI AGENTI DELLA POLIZIA.

Proseguono gli accoglimenti ottenuti dal nostro studio sulla ormai nota questione relativa allo scorrimento della graduatoria per l’assunzione di 1851 Allievi Agenti della Polizia di Stato.

Dopo le plurime pronunce, che hanno ammesso centinaia di ricorrenti alle successive prove concorsuali, il TAR del Lazio in data 2 agosto 2019 ha pubblicato l’ordinanza cautelare di accoglimento in riferimento al ricorso n.r.g. 5662/2019 integrato da motivi aggiunti con la quale dispone “l’ammissione con riserva dei soli ricorrenti collocati in graduatoria con punteggio pari o superiore a 8,250 alle prove di accertamento dei requisiti di cui all’art. 6, comma 1, lett. c), del d.P.R. n. 335/1982”.

A seguito di tali pronunce, i nostri ricorrenti sono stati già chiamati a svolgere le successive prove previste dalla procedura, nonostante l'Amministrazione li avesse illegittimamente esclusi.

Un’altra importantissima pronuncia che conferma la fondaezza dei nostri ricorsi presentati circa il concorso dei  1851 Allievi Agenti della Polizia di Stato

Ad oggi si ricorda che è possibile ancora aderire al ricorso al TAR del Lazio, fino al 31 agosto (data non più prorogabile), per i soli soggetti che hanno ottenuto un punteggio alla prova scritta compreso tra 8,750 e 8,250. Tutte le informazioni e le modalità di adesione reperibili al seguente link.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Polizia di stato Tue, 06 Aug 2019 14:52:28 +0000
ACCOLTI ANCHE I PRIMI RICORSI STRAORDINARI AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PER LO SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA DELLA POLIZIA DI STATO. http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1983-accolto-anche-i-primi-ricorsi-straordinari-al-presidente-della-repubblica-per-lo-scorrimento-della-graduatoria-della-polizia-di-stato http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1983-accolto-anche-i-primi-ricorsi-straordinari-al-presidente-della-repubblica-per-lo-scorrimento-della-graduatoria-della-polizia-di-stato ACCOLTI ANCHE I PRIMI RICORSI STRAORDINARI AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PER LO SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA DELLA POLIZIA DI STATO.

Proseguono gli accoglimenti ottenuti dal nostro studio sulla ormai nota questione relativa allo scorrimento della graduatoria per l’assunzione di 1851 Allievi Agenti della Polizia di Stato.

Dopo le plurime pronunce del TAR del Lazio, che ha ammesso centinaia di ricorrenti alle successive prove concorsuali, anche il Consiglio di Stato, in sede consultiva, si esprime positivamente sui ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica.

A seguito di tali pronunce, i nostri ricorrenti sono stati già chiamati a svolgere le successive prove previste dalla procedura, nonostante l'Amministrazione li avesse illegittimamente esclusi.

In allegato è possibile rinvenire i provvedimenti vittoriosi ottenuti dinanzi al TAR del Lazio.

Ad oggi è possibile ancora aderire al ricorso al TAR del Lazio, fino al 28 luglio (data non più prorogabile perché le prove termineranno il 6 agosto), per i soli soggetti che hanno ottenuto un punteggio alla prova scritta compreso tra 8,750 e 8,250. Tutte le informazioni e le modalità di adesione reperibili al seguente link.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Polizia di stato Thu, 25 Jul 2019 15:00:28 +0000
IL MINISTERO DELL’INTERNO ESEGUE I PROVVEDIMENTI CAUTELARI OTTENUTI PER LO SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA PER L’ASSUNZIONE DI 1851 ALLIEVI AGENTI DELLA POLIZIA DI STATO. http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1949-il-ministero-dell-interno-esegue-i-provvedimenti-cautelari-ottenuti-per-lo-scorrimento-della-graduatoria-per-l-assunzione-di-1851-allievi-agenti-della-polizia-di-stato http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1949-il-ministero-dell-interno-esegue-i-provvedimenti-cautelari-ottenuti-per-lo-scorrimento-della-graduatoria-per-l-assunzione-di-1851-allievi-agenti-della-polizia-di-stato IL MINISTERO DELL’INTERNO ESEGUE I PROVVEDIMENTI CAUTELARI OTTENUTI PER LO SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA PER L’ASSUNZIONE DI 1851 ALLIEVI AGENTI DELLA POLIZIA DI STATO.

Dopo aver ottenuto per primi l’accoglimento in sede cautelare dei ricorsi per l’ammissione alle prove fisiche degli esclusi a seguito dello scorrimento effettuato in base ai nuovi criteri dettati dalla legge n. 12/2019, in data odierna, l’Amministrazione ha comunicato l’inizio dell’ottemperanza ai provvedimenti collegiali.

L’Amministrazione difatti, prendendo atto dei numerosi provvedimenti ottenuti dallo Studio Legale Bonetti – Delia, ha comunicato la prima calendarizzazione delle prove per i ricorrenti, partendo da coloro che hanno ottenuto un punteggio superiore a 8.875. Nelle prossime settimane si avranno comunicazioni anche inerenti la calendarizzazione delle prove per tutti coloro che hanno avuto i provvedimenti cautelari positivi.

Lo studio esprime massima soddisfazione rispetto ai risultati ottenuti e reputa che la posizione dell’Amministrazione non possa che essere la scelta più equilibrata per tutte le parti interessate” – dichiara l’Avv. Michele Bonetti. – “Dopo i primi accoglimenti cautelari collegiali lo studio ha ottenuto anche provvedimenti monocratici positivi che immaginiamo verranno confermati dal TAR Lazio nella prossima camera di consiglio del 18 giugno 2019 e quindi anche per tali ulteriori ricorrenti vi sarà la possibilità di partecipare alle prove fisiche. Quanto oggi sta accadendo, a seguito della decisione del TAR Lazio, rende giustizia ad una serie di illegittimità poste in essere dall’Amministrazione e tutela la stessa da ulteriori azioni anche risarcitorie”. Conclude l’Avv. Bonetti: “Naturalmente veglieremo anche sul corretto svolgimento delle prove fisiche ed in caso siamo pronti ad intervenire”.

Le prime prove fisiche sono state calendarizzate a partire dal giorno 29 maggio 2019.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Polizia di stato Fri, 24 May 2019 16:50:14 +0000
PROSEGUONO LE VITTORIE DINANZI AL TAR DEL LAZIO – ALTRI RICORRENTI AMMESSI CON DECRETO MONOCRATICO ALLE SUCCESSIVE PROVE PER L’ASSUNZIONE DI 1851 ALLIEVI AGENTI DELLA POLIZIA DI STATO. http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1948-proseguono-le-vittorie-dinanzi-al-tar-del-lazio-altri-ricorrenti-ammessi-con-decreto-monocratico-alle-successive-prove-per-l-assunzione-di-1851-allievi-agenti-della-polizia-di-stato http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1948-proseguono-le-vittorie-dinanzi-al-tar-del-lazio-altri-ricorrenti-ammessi-con-decreto-monocratico-alle-successive-prove-per-l-assunzione-di-1851-allievi-agenti-della-polizia-di-stato PROSEGUONO LE VITTORIE DINANZI AL TAR DEL LAZIO – ALTRI RICORRENTI AMMESSI CON DECRETO MONOCRATICO ALLE SUCCESSIVE PROVE PER L’ASSUNZIONE DI 1851 ALLIEVI AGENTI DELLA POLIZIA DI STATO.

Dopo le ordinanze di accoglimento rese in seguito alla camera di consiglio del 7 maggio 2019, negli ultimi giorni il TAR del Lazio si è pronunciato anche con decreto monocratico, disponendo l’ammissione alle successive prove per l’assunzione di 1.851 allievi agenti della Polizia di Stato.

Il TAR del Lazio, accogliendo ricorsi dello nostro studio legale, ha ribadito l’illegittimità dello scorrimento effettuato sui nuovi criteri selettivi applicati retroattivamente e l’urgenza di riammettere i candidati.

Tali provvedimenti monocratici dovranno essere confermati nella camera di consiglio del prossimo 18 giugno.

Grazie ai decreti monocratici resi, anche tali ricorrenti potranno partecipare alle prove fisiche, come calendarizzate dal Ministero in virtù di provvedimenti espressi in sede collegiale.

Ad oggi, dunque, prosegue l’orientamento positivo del Giudice Amministrativo sul punto ed anche per tale motivo sono aperte le adesioni per i ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Polizia di stato Fri, 24 May 2019 10:50:11 +0000
SCORRIMENTO GRADUATORIA ALLIEVI AGENTI DI POLIZIA. INDETTA NUOVA RIUNIONE. http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1928-scorrimento-graduatoria-allievi-agenti-di-polizia-indetta-nuova-riunione http://webamail.avvocatomichelebonetti.it/campagne/lavoro/polizia-di-stato/1928-scorrimento-graduatoria-allievi-agenti-di-polizia-indetta-nuova-riunione SCORRIMENTO GRADUATORIA ALLIEVI AGENTI DI POLIZIA. INDETTA NUOVA RIUNIONE.

In merito allo scorrimento della graduatoria Allievi Agenti della Polizia di Stato, lo studio terrà una riunione al fine di rendervi edotti circa il prosieguo della vicenda, nonché delle azioni legali da Voi intraprese.

 L’incontro sarà, ovviamente, volto a fornirvi tutti gli opportuni chiarimenti e rispondere ad ogni Vostra domanda. 

L’incontro con l’Avvocato Michele Bonetti e con i suoi collaboratori si terrà il prossimo 13 maggio 2019, alle ore 18:00, presso lo studio legale sito in Via di S. Tommaso D’Aquino, 47 – 00136, Roma.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Polizia di stato Wed, 08 May 2019 17:06:26 +0000