Precari della scuola

Il diploma di maturità magistrale conseguito prima dell’a.s. 2001/2002, pur avendo ottenuto il riconoscimento formale di titolo abilitante e valido per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria, ad oggi non viene ancora equiparato in termini di punteggio all’ulteriore titolo abilitante per le medesime classi di insegnamento, ovvero la laurea in SFP. La differenza di punteggio tra i due titoli - la cui valenza è stata ormai parificata - nelle graduatorie di istituto, nelle GAE, nelle nuove GPS e nelle graduatorie di merito, è abissale e totalmente illegittima. Agli insegnanti in possesso di diploma di maturità magistrale, difatti, deve…
Un ulteriore accoglimento sui depennamenti impugnati dinanzi al G.A. ove, nella fase cautelare, in un ricorso individuale non si è provveduto al depennamento della ricorrente che potrà così fruire, per il prossimo anno scolastico, delle convocazioni da GAE. La ricorrente, docente in possesso di diploma di maturità magistrale, era stata depennata dalle GAE. Il Consiglio di Stato, rigettando le richieste del Ministero dell’Istruzione, ha stabilito che la ricorrente ha diritto a permanere in graduatoria senza alcuna preclusione, ribadendo il proprio orientamento cautelare (sul punto si veda il link http://www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/2154-primo-accoglimento-al-consiglio-di-stato-su-un-depennamento-da-gae) e fissando un’udienza di merito a breve. In tal modo si sta…
A seguito dei chiarimenti resi dal Ministero dell’Istruzione in data 31 luglio 2020,  si precisa che, coloro che hanno ottenuto un provvedimento di accoglimento con cui si è stati inseriti nella II fascia delle G.I. potranno richiedere l’inserimento nella I fascia delle G.P.S. Nel silenzio degli atti ministeriali, difatti, gli insegnanti che versavano in tale situazione, specie ITP ed AFAM, si sono trovanti nel dubbio proporre domanda per la I o la II fascia delle nuove graduatorie provinciali per le supplenze considerato anche il rischio di venire depennati da entrambe le fasce in caso di esito negativo del giudizio definitivo.…
A seguito delle molteplici segnalazioni pervenute in merito alle irregolarità ed illegittimità riscontrate nell’ordinanza del 10 luglio 2020 del Ministero dell’Istruzione, che regola le nuove graduatorie provinciali per le supplenze, lo Studio ha deciso di avviare un’azione giudiziale a tutela di alcune categorie di docenti. Ad oggi in campi analoghi (come ad esempio il passaggi di fascia delle G.I.) l’orientamento del TAR e del Consiglio di Stato non è più favorevole. Tuttavia trattasi di una nuova normativa e di una nuova azione giurisdizionale e, dunque, è doveroso anche in virtù dell’esperienza pluriennale nel settore che ci contraddistingue, essere con Voi…
Con la presente si intendono fornire alcuni chiarimenti generali in merito alla presentazione della domanda per le graduatorie provinciali delle supplenze, in scadenza al 6 agosto 2020.Come noto gli insegnanti in possesso di diploma di maturità magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002, hanno pieno titolo all’inserimento nella prima fascia delle GPS in quanto abilitati. Ne deriva che il fatto di aver presentato ricorsi finalizzati all’inserimento in GAE, così come gli eventuali esiti cautelari e di merito, non incida minimamente sulla loro posizione.Per tale ragione non sarà necessario indicare la presenza di ricorsi.Consigliamo a coloro che hanno ottenuto il ruolo da…
  Il Consiglio di Stato pronunciatosi con ordinanza cautelare ha rigettato le richieste del Ministero su un ricorrente depennato dalle GAE che aveva proposto impugnativa al Tribunale Amministrativo Regionale avverso il depennamento stesso. Il Consiglio di Stato in sede collegiale accoglieva le nostre tesi fondate anche sul pregiudizio grave e irreparabile del ricorrente e che nel caso di specie si concretizzavano con un licenziamento e la perdita del ruolo conseguito. Il Consiglio di Stato ha accolto così le tesi dell’Avvocato Michele Bonetti founder dello studio Bonetti-Delia patrocinatore del ricorso, il quale dichiara: “trattasi di una importantissima pronuncia con cui per…
Lo studio legale ha predisposto una diffida da inoltrare al Ministero dell’Istruzione, agli USR e agli USP di riferimento ad uso di tutti gli insegnanti inseriti in graduatoria con riserva processuale a seguito di ricorso ed esclusi dal piano assunzionale straordinario sui posti “quota 100”. La questione riguarda i ricorrenti in possesso di diploma di maturità magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002 che, a seguito dell’accoglimento del ricorso, sono inseriti in graduatoria a pieno titolo, ma con riserva processuale, nonché gli insegnanti che hanno preso parte ai concorsi, con riserva processuale, superandoli e che si trovano nelle graduatorie di merito in…
Pagina 1 di 46

Visite oggi 19

Visite Globali 3140602